Palio del Burgraviato 2015

L’ultima domenica di questo mese ci sta il 3° palio del Burgraviato. Insieme alla prima festa della birra. Domenica, ore 11, ippodromo di Merano, cavalli che sbuffano, tensione nell’aria. Tra poco inizia un palio, una gara tra cavalli di purosangue e i famosi cavalli avelignesi, una sfida tra i comuni del Burgraviato, cioè i comuni dei dintorni di Merano. Belli ed eleganti gli uni, robusti e impressionanti gli altri. Chi vincerà? Come cornice ci sta la prima festa della birra. Quattro tipi di birra della zona con delle prelibatezze tipiche tirolesi. E naturalmente non manca nemmeno la musica. Non dimenticate la macchina fotografica perchè il palio sarà uno spettacolo unico da non perdere!

Un Wandercamp a Lana

Il periodo delle escursioni sta cominciando e a Lana nei dintorni di Merano viene offerto un Wandercamp. Per un mese intero –dal 18 aprile al 16 maggio – si propone delle escursioni in specifici giorni insieme alle guide professionisti. Un cielo azzurro, le cime delle montagne con un cappuccio bianco e in valle e sulle colline i prati in pieno fioritura, un paradiso per l’escursionismo. La scuola guide alpine di Merano offre un programma variabile per chi vuole fare un’escursione leggera oppure più impegnativa. Tre volte alla settimana si parte alle ore 9.15 da Lana per scoprire dei vari posti. Luoghi come per esempio il Monte San Vigilio, l’Alta Via di Postal, i masi a Ultimo e i larici millenari, la malga Naturno oppure il lago di Tret. Prenotazioni e info all’associazione turistica di Lana.

Primavera a Merano e dintorni

La primavera si fa vedere già adesso con i primi fiori sugli alberi e sui prati. Primavera significa in Alto Adige di respirare l’aria profumata dai fiori dei meleti, mangiare degli asparagi in mille variazioni, scoprire una vera esplosione di fiori e praticare lo sci sotto il sole. Fra poco iniziano le settimane degli asparagi a Terlano, le settimane primaverili nella Valle Isarco attirano i buongustai e tanti masi e rifugi offrono adesso menu con erbe aromatiche fresche. Il momento più bello è quando i meleti intorno a Merano iniziano a fiorire e profumano l’aria. Adesso è il momento che si deve fare le passeggiate lungo i Waalwege alla scoperta della natura piena di profumi e colori.

Il Kurhaus a Merano

Uno degli edifici più belli a Merano è sicuramente il Kurhaus. E‘ quasi un simbolo della città di cura. Venne costruito in stile liberty e nel 1874 inaugurato. All’epoca era composta solo dall’ala ovest. Oltre di 120 lampade a gas illuminavano l’edificio ma solo 20 anni dopo vengono sostituiti dalla luce elettrica. Nei decenni dopo vengono aggiunte le sale di lettura. Stupende pitture al soffitto, parquet, un palco, colonne in marmo e tanta luce fanno del Kursaal uno dei più belli in tutto l’arco alpino. In tutto ci sono sette sale. Vengono organizzati balli, concerti, conferenze e tanto altro. Un ristorante con pasticceria si prende cura dei palati degli ospiti. Nella Kurhaus ci sta tra altri anche la sede dell’Azienda di Soggiorno.

800px-Kurhaus_Meran_6
www.kurhaus.it/it/
Foto di Andreas Werle

Con tutta la famiglia in vacanza in Alta Badia

I Dolomiti sono il patrimonio naturale del mondo, hanno un paesaggio tra i più belli del pianeta. L’Alta Badia si trova in mezzo a questa meraviglia e offre alla famiglia tutto quello che ci vuole per una vacanza perfetta. Proprio adesso prima di Natale molti alberghi e alloggi offrono pacchetti speciali. E nei piccoli paesi della valle si vive un’esperienza particolare in questo periodo. Bambini incontrano San Nicolò, rimangono ’stregati‘ quando arrivano i krampusse con gridi selvaggi e tante bontà invogliano i palati dolci dei piccini. Ci sono molto programmi particolari per bambini, dalla cucina all’arte. La natura inoltre è il luogo ideale per i piccoli avventurieri di scoprire e giocare nella neve. Su gli sci oppure sulla slitta, con le ciaspole oppure a piedi – alla grande scoperta delle montagne innevate. E mentre mamma e papà si rilassano nella sauna al centro benessere dell’albergo i piccini giocano al kindergarten dello stesso. L’Alta Badia è la valle delle famiglie!

 

Più Info: http://www.hotelaltabadia.com

Autunno al giardino botanico di Merano

Inizio e fino alla metà di novembre si vive l’autunno al Castel Trauttmansdorff di Merano. Adesso è il periodo che la natura si veste in rosso e oro e i giardini del castello incantano con giochi di colori. Ci sono meno turisti, si sta più tranquilli e si può contemplare tra alberi e prati. Giardini asiatici e piante nostrane invogliano con un mare di colori e profumi autunnali. Una festa di colori perfetta per naturalisti ma anche per chi ama la fotografia oppure dipinge – insomma: il periodo migliore per artisti. L’entrata costa adesso quasi la metà del prezzo estivo. E chi ama lavorare anche nel proprio giardino trova qui molte idee e anche consigli dai giardinieri del castello.

Primavera a Merano

La primavera meranese inizia il 20 marzo e si allunga fino all’inizio dell’estate a giugno. In questo lungo periodo della prima stagione dell’anno vengono offerti tanti eventi diversi. Tra le manifestazioni primaverili ci sta la festa della fioritura a Lana, a Lagundo si scopre i nuovi modelli della bici, l’alta via di Merano si conquista con escursioni guidate ogni mercoledì tra maggio e giugno e a Nalles l’asparago viene festeggiato con tante prelibatezze durante la settimana dell’asparago. GranoArte è cultura e culinaria a Verano e Avelengo tra il 23 marzo e l’8 giugno. La settimana del dente di leone fa vedere e gustare che è più che un’erbaccia. A Merano e dintorni in questa stagione ci sono tanti eventi riguarda la natura nascente.

Il buddismo

Quando si pensa a Kung Fu si pensa subito ai film con David Caradine e che si tratta di uno sport di combattimento. Quanto però è anche religione, credo e buddismo s’impara allo show al Thalguterhaus a Lagundo. Monaci Shaolin dimostrano movimenti e esercizi e spiegano tutto intorno all’inizio e il senso del Kung Fu. Lo spettatore viene trascinato nel mondo mistico del buddismo Zen e gli viene aperto la conoscenza che la forza mentale può portare alla padronanza del corpo. Uno show pieno di emozioni. Biglietti nelle librerie Athesia oppure su Non Stop Music per 25,50 € oppure 34.50 €, posti numerati.

La settimana bianca in Val Passiria

Non sapete ancora dove trascorrere la settimana bianca quest’anno? In Val Passiria per esempio. Ci sta neve in abbondanza, divertimento sulle piste sciistiche e alberghi favolosi – pure con tutta la famiglia. Dal 25 gennaio al 2 febbraio ci sta anche un evento molto particolare e divertente: una settimana con il gruppo Südtiroler Spitzbuam. Un gruppo folkloristico di musicisti che fanno divertire con la musica tradizionale delle Alpi. Oltre a loro ci vengono anche molti altri gruppi e musicisti che fanno tutti la stessa musica piena di allegria. É benvenuto inoltre qualsiasi altro musicista – basta di avere il proprio strumento e la voglia di fare musica. Per informazioni rivolgersi all’associazione turistica Val Passiria. Si suona all’area sciistica Plan.

Escursioni con le ciaspole

Non si deve sempre andare a sciare. Oppure andare con lo slittino. Escursioni nel paesaggio invernale sono il trend. Sulle ciaspole. Come già i nostri antenati sono passati sulla neve soffice. Per andare a caccia, per andare da un luogo all’altro – noi oggi passeggiamo per divertimento. Silenziosamente si passa sulla neve, si apprezza il paesaggio meraviglioso, la vista di animali alla ricerca di un po‘ di cibo sotto il fitto manto della neve – perfetto per amanti della natura e fotografia. Ogni mercoledì ancora fino al 19 marzo a Avelengo/Falzeben (entrata del parcheggio) si effettuano dalle escursioni guidate sulle ciaspole con l’inizio alle ore 9.30 (incontro). Prenotazione obbligatoria all’associazione turistica Avelengo-Verano-Merano2000, costi 12 €, noleggio ciaspole incluse. Ci vediamo lì?

Atlas_snowshoes

« Previous Entries